Web agency Napoli: il futuro è adesso

Nelle web agency Napoli ci chiediamo, spesso, quali saranno i canali di comunicazione nel prossimo futuro, eppure, in un certo senso, sappiamo che il cambiamento è oggi. Ogni giorno, infatti, abbiamo a che fare con aggiornamenti repentini che vengono introdotti nei meccanismi del web e che, in un certo senso, non fanno altro che richiedere una continua attenzione dal punto di vista degli strumenti che vengono utilizzati per aiutare i clienti a raggiungere i loro obiettivi di business. L’orizzonte che deve avere ben presente il web marketing è sempre, infatti, l’obbiettivo primario che vuole ottenere chi chiede una consulenza, nell’ambito di una strategia di web marketing più complessa e strutturata.

Web agency Napoli: un mix tra marketing online e offline

Un’agenzia di comunicazione che si rispetti deve abbracciare tutti i rami della comunicazione: il web marketing, infatti, deve inserirsi in un’ottica che comprenda più settori della comunicazione, quali, se vogliamo, anche quelli reputati più “tradizionali”. Importante il ruolo che può avere, per esempio, la carta stampata per promuovere eventi in un’ottica comprensiva di marketing online e offline, in una sinergia di cui il cliente può solo giovarsi. La promozione ottimale, per esempio, di una particolare iniziativa, deve passare necessariamente tramite vari step che coinvolgono i social network, la produzione di contenuti interessanti e correlati sul sito per l’ottimizzazione SEO, l’ufficio stampa “tradizionale” per allargare il bacino dei potenziali lettori/utenti interessati. Questa interrelazione tra canali di comunicazione differenti serve sia per dare risalto al lavoro svolto, ma anche per colpire target di persone specifiche, che, magari, utilizzano diversi modi di approfondire gli argomenti e che possono venire attratti dal contenuto che si vuole veicolare. L’informazione, se interessante per chi la riceve, quindi, non fa altro che amplificare il contenuto dell’azienda che viene curata dalla web agency Napoli in modo da valorizzarne gli aspetti migliori.

Palestre a Verona

palestra veronaPresentiamo oggi, un bel gruppo sportivo di palestre presenti nella città di Verona: Progetto Benessere. Il gruppo si compone di 3 sedi, la prima proprio a Verona, mentre le altre due sono ad Arbizzano e San Rocco. Per chi è alla ricerca di una palestra Verona, Progetto Benessere è sicuramente un marchio da tenere bene in mente in quanto la qualità delle sale attrezzi ed il numero di corsi fitness organizzati nelle ampie sale, è sicuramente molto interessante. Altre cose da sottolineare sono sicuramente i corsi di arti marziali, tra cui la famosa kick boxing ma anche il grappling, e la presenza, nella sede di Arbizzano, di un bel centro benessere, perchè chi ama rilassarsi in sauna o in idromassaggio dopo una bella sessione di allenamento. Per chi vuole essere seguito in maniera costante e precisa durante le faticose esecuzioni degli esercizi in sala attrezzi, c’è a disposizione dei clienti il servizio di personal trainer, che come è bene ricordare, è una figura ben diversa da quella del classico istruttore di palestra. Infatti l’istruttore è una figura di riferimento generica, a cui chiedere consigli, e farsi indicare la corretta esecuzione degli esercizi, nonchè il piano di allenamento. Il personal trainer invece è un professionista che segue l’allievo per tutta la durata del suo allenamento, aiutandolo, consigliandolo e spronandolo nei momenti più difficili. Potete trovare tutte le informazioni sul loro sito www.palestraprogettobenessere.it, la bella stagione è alle porte, ed anche se pochi mesi non sono di certo sufficienti a mettersi in forma completamente, è pur sempre meglio iniziare il prima possibile, sfruttando anche la molla psicologica che lo stare in spiaggia ci fornisce. E voi siete già pronti per la prova costume? Commentate il nostro articolo e spiegateci il vostro metodo di allenamento, se fate pesi, o corsi, se corsa o crossfit. Buon allenamento a tutti!

Ottica Amica a Torino

ottica torinoIo porto gli occhiali fin da quando ero bambino. Per la precisione, per via dei miei molti difetti visivi ho dovuto iniziare a portarli dall’età di 5 anni. Ricordo perfettamente le lotte con i miei genitori per farmeli indossare, oltre che a scuola, anche a casa seduto davanti al televisore. Inoltre, avendo io un occhio che tirava verso l’esterno, ricordo benissimoc he fui costretto a portare un fastidiosissimo tappo che oscurava l’occhio dominante e che disturbava moltissimo la visione dei miei programmi preferiti. All’epoca non c’era ancora Ottica Amica, l’ottica Torino in grado di consigliare i clienti in merito alla scelta di un nuovo paio di occhiali da vista. Consigli che mi sento di condividere con voi nel corso di questo breve articolo. Scegliere la montatura Una volta che il vostro oculista, oppure optometrista, vi avrà misurato la vista ed avrà evidenziato, grazie ad appositi test interattivi, i vostri difetti visivi, mentre attendete che le vostre lenti siano pronte, non vi rimane che scegliere la montatura. Il consiglio che vi posso dare, per esperienza diretta, è quello di scegliere una montatura che sia comoda e che sia dotata di un opportuno meccanismo di apertura e chiusura delle cerniere che vi permette di allargarle oltre al consentito, mentre la indossate, senza provocarne cedimenti o perfino la rottura.

Scegliere i trattamenti A seconda del tipo di lente applicata all’occhiale, è possibile ordinarle con speciali trattamenti superficiali che ne migliorano il comfort e la praticità. Ad esempio il trattamento antiriflesso esterno, proposto da Ottica Torino, elimina completamente il riflesso della lente nei confronti di una sorgente di luce artificiale, facendola quasi del tutto scomparire, agli occhi di chi vi osserva, rendendola di fatto, invisibile.

Ma in alcuni casi il trattamento antiriflesso può essere esteso anche al lato della lente rivolto verso il vostro occhio. Questo è il caso in cui tutta la visione migliora, poiché anche avendo il sole alle spalle, non avvertirete mai nessun ulteriore disturbo visivo, come quello introdotto dall’immagine riflessa del vostro stesso occhio. I più fortunati, poi, potranno richiedere che le proprie lenti vengano sottoposte ad un trattamento fotocromatico, ovvero che siano capaci di auto oscurarsi in presenza di sole, per poi tornare normali, nel giro di pochi minuti, una volta tornati all’ombra. Per qualsiasi vostra esigenza rivolgetevi ad Ottica Torino, il vostro negozio di ottica in città!

Realing Torino, come le caldaie entrano nel web!

installazione caldaie torinoOggi parliamo della società Realing, con sede a Torino, che si occupa in particolar modo di manutenzione ed installazioni di caldaie ed anche di ristrutturazioni edilizie. Oggi essere in rete anche con questa tipologia di servizi che non sono prettamente “smart” è molto importante, in quanto la clientela tipo (ovvero il 20enne di 10 anni fa, cresciuto insieme alla tecnologia) oggi si informa molto in rete prima di eseguire un qualunque lavoro in casa. C’è chi lo fa semplicemente alla ricerca di informazioni su come deve essere effettuato un tal servizio, chi cerca informazioni per effettuare un fai da te, e chi giustamente è alla ricerca di professionisti nella sua zona da contattare per far eseguire il lavoro a regola d’arte. Per questo motivo tutti gli strumenti e le diavolerie messe in piedi dai principali motori di ricerca sono di uso fondamentale per essere sempre rintracciabili nel momento del bisogno. E’ appunto il caso di Realing, che grazie alla sua massiccia attività di marketing in rete, si è ritagliato un buono spazio all’interno della internet torinese, in questo modo chi digita ad esempio installazione caldaie Torino , sui motori di ricerca, riesce a trovare la società, che con un sito internet chiaro e ben fatto, “comunica” la propria professionalità all’utente. Se fino a qualche anno fa si intuiva che il futuro potesse essere questo, oggi ormai non ci sono più dubbi, e chi si riesce a ritagliare il suo spazio in internet, viene tagliato fuori da una buona metà di potenziali clienti. E questa percentuale è sicuramente destinata a salire nel corso degli anni, in quanto le nuove generazioni saranno ancora più avvezze delle attuale all’uso dei computer e soprattutto degli smartphone per cercare e trovare ciò che serve per la vita di tutti i giorni, dalla spesa quotidiana alla ricerca di professionisti per lavori in casa. Cosa ne pensate di tutto ciò? Avete già programmato la vostra strategia di marketing o siete ancora ancorati nel passato? Parliamone :)

Psicoterapia Breve Strategica

psicoterapeuta torinoIniziamo la nostra carrellata di siti web con un sito molto particolare, che scava un po’ nelle menti di ognuno di noi. Stiamo parlando infatti di un sito che riguarda la psicoterapia. Basta effettuare una rapida ricerca in Google per capire quanti di questi professionisti siano ormai ben affacciati nel mondo WWW e cerchino di spiegare i loro servizi in maniera più o meno efficace. Ovviamente non è facile emergere dalla massa in quanto bisogna trovare un qualcosa in più, quel punto che faccia preferire questo a quel professionista. La dottoressa Morena Petrongolo, psicoterapeuta Torino, sembra esserci riuscita, basandosi sulla nuova e poco conosciuta (ai più…noi ad esempio non ne avevamo idea!) “psicoterapia breve strategica”. Leggendo un po’ sul suo sito internet (www.psicoterapeuta.to.it) ci è stato abbastanza chiaro capire la differenza tra una normale seduta di psicoterapia ed una di psicoterapia breve strategica. La differenza fondamentale si basa proprio sul tipo di approccio che questa (bella!) dottoressa utilizza con i suoi pazienti. La psicoterapia breve strategica infatti non mira a scovare le cause del malessere andando a scavare nella voragine del passato, ma si focalizza sul disagio che il paziente avverte nel presente, nella vita di tutti i giorni, andando a capire come e perchè questo disagio interferisce e modifica, in maniera negativa, la qualità della vita del paziente. La terapia breve infatti mira dapprima ad eliminare tutti i sintomi che rendono difficile la quotidianietà, e successivamente guidando quest’ultimo ad una differente rappresentazione del proprio problema, per far si che possa diventare autonomo e non dover più ricorrere ad un aiuto esterno. Il tutto in maniera molto più rapida rispetto ad un approccio tradizionale di psicoterapia. Questo e molte altre informazioni interessanti (come la fotografia in terapia) sono argomenti che potrete sviscerare meglio visitando direttamente il sito web in questione. Se avete suggerimenti su altri siti interessanti, scriveteci pure! :)